Anime randagie – Arriva un cucciolo.

Mio figlio Corrado non ne può proprio più: vuole un cagnolino. Sono alcuni mesi che me lo chiede, ed io ho sempre preso tempo, spiegandogli che avere un cane rappresenta un impegno, che un cane che entra nella famiglia ne diventa un componente a tutti gli effetti, che bisogna alzarsi prima la mattina per portarlo fuori a fare i suoi bisognini, e tutto un insieme di raccomandazioni di questo genere. Ma, nonostante tutto ciò, lui è sempre più convinto e non mi dà tregua. Così, circa un mese fa, siamo andati in un canile vicino a Treviso, per la precisione a Ponzano Veneto. Abbiamo visitato il canile, accompagnati da una volontaria che ci ha fatto vedere tanti splendidi cagnolini e, con alcuni di questi, Corrado ha passato qualche minuto a conoscerli da vicino.  Alla fine della visita, la volontaria che ci ha accompagnato, ha parlato con Corrado, dicendogli quali sarebbero stati i suoi nuovi doveri e le sue responsabilità: un altro discorso è stato affrontato con noi genitori. Ci siamo presi un altro po’ di tempo per poter ragionare ancora su questa importante decisione, ma ormai il tempo è agli sgoccioli. Il 2 dicembre è il compleanno di Corrado, e subito dopo arriva Natale, quindi ho pensato ad un doppio regalo da fargli. Per il compleanno gli regalerò un ottimo libro da leggere e studiare: si intitola Arriva un cucciolo!, di Valeria Rossi, è pubblicato dalla De Vecchi, ed affronta in maniera egregia tutto quello che riguarda l’arrivo di un cagnolino in casa, con consigli, suggerimenti, istruzioni e quant’altro. Ho già informato Corrado che dovrà leggerlo nel più breve tempo possibile, e che dopo lo interrogherò, per vedere quanto effettivamente ha appreso. Se, come credo, l’interrogazione andrà bene e riporterà un buon voto, per Natale avrà il suo compagno, rigorosamente preso in canile. Credo, con tutto questo faticoso iter, di aver fatto la cosa migliore, non solo per Corrado, ma anche per il cagnolino che verrà ad abitare con noi. So per certo che non diventerà mai un randagio ed ho fiducia che troverà un buon padroncino.

Bruno Manzini.