2012: Dischi

Siamo tutti peccatori anche se siamo semplici testimoni e narratori; passeggeri buoni in questa città folle: le pistole, l’amore, la droga, Hollywood o Hallelujah? Kendrick vi racconta Compton, io vi dico di ascoltarlo perché di dischi così belli e genuini ne escono pochi al giorno d’oggi. Dr Dre c’è. [Swimming Pools]

Che noia questi inglesi: ogni anno un nuovo gruppo del miracolo che il mondo ignora. TOY in dodici frasi di romanticismo autentico, mica quello filtrato da hashtag #kraut #psichedelia #postpunk #shoegaze. Un pezzo come Kopter non siamo più abituati a sentirlo.

La donna dell’anno: da youtube arriva alla Jaguar passando per sentieri di copertine e H&M. Certo, ora non posso mica parlarti di Elizabeth Grant talento e personaggio in tre righe il 23 Dicembre 2012! [Bel Air].

in ordine alfabetico:

– Alt-J – An Awesome Wave
– Andy Stott – Luxury Problems
– Frank Ocean – channel ORANGE
– Fiona Apple – The Idler Wheel Is Wiser Than the Driver of the Screw and Whipping Cords Will Serve You More Than Ropes Will Ever Do
– O. Children – Apnea
– Scott Walker – Bish Bosch
– Swans – The Seer