#Happyrevolution: chiedici se siamo Felici

Chi ha detto che non si può più essere felici? Essere felici è un diritto, specialmente oggi, Giornata Mondiale della Felicità. In principio fu Pharrel Williams, che di sicuro dopo oramai più di 120 milioni di visualizzazioni “Happy” lo è sul serio, a ruota lo seguirono altrettanti milioni di fans, fino ad arrivare a quella che oggi è ormai considerata una vera e propria mania. E’ riuscito a far ballare chiunque a suon di sorrisi ed allegria, persino la sempre impeccabile Maryl Streep alla notte degli Oscar. E adesso scuote l’Italia. Da Torino a Palermo, da Napoli a Milano e poi ancora Roma, Bari e Firenze. Nessuno resiste al ritmo incalzante di quello che è il più grande tormentone degli ultimi tempi e in tanti hanno deciso di ballar per le strade delle loro città, giovani, anziani e bambini.

Chiaramente noi di RadiorEvolution, da sempre devoti all’affetto e alla gioia, non potevamo esimerci dall’essere protagonisti della versione parmigiana di “Happy”, diretta e montata da Gianluca D’Elia, Giacomo Moceri e Gianni Manelli.

Lo abbiamo fatto per voi, cari rEvolutionari, ci abbiamo messo la faccia (e le gambe) per dimostrarvi che si può gioire ancora con spensieratezza, che non esiste vergogna nel lasciarsi andare, che sorridere è sempre meglio che tenere il broncio, ma soprattutto, che la musica può fare ancora tanto.

E allora, buona Giornata Mondiale della Felicità amici di RadiorEvolution, noi ve la auguriamo così…

1 commento

Trackbacks & Pingbacks

  1. […] avete visto ballare nella versione parmigiana di Happy, adesso ci sentirete […]

Lascia un Commento

Vuoi partecipare alla discussione?
Fornisci il tuo contributo!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.