Prendi un po’ di Strauss, un po’ di musica da camera e un pizzico di Enoch Arden

Chi conosce la storia del marinaio Enoch Arden?
Enoch è un eterno innamorato, fin da bambino ebbro del sentimento che prova per  Annie, la graziosa ragazzina che incarna il sogno adolescenziale suo e dell’amico Philip Ray, figlio di un facoltoso mugnaio. L’umiltà, la miseria, il viaggio per la Cina.
La vicenda è intricata, avvincente e complicata, e voi vi starete chiedendo perché ve la sto raccontando.

Il motivo è semplice: l’arte di narrare si ritaglia uno spazio all’interno di una rassegna tutta dedicata alla  musica da camera. E così, in un unico festival si unisce magia, musica e racconto.
Suddiviso in quattro appuntamenti, lunedì 14 maggio va in scena l’ultimo spettacolo: dalle 20.30, saranno Alberto Miodini ed Emanuele Vezzoli a raccontare l’epopea di Enoch Arden attraverso le note musicali di Strauss, Schubert e Kurtàg.

L’occasione si fa interessante anche perché gli studenti universitari, grazie alla collaborazione tra ateneo e teatri, avranno l’opportunità di  partecipare a un prezzo a misura di studente ( 10 euro).

Per saperne di più:

http://www.teatrodue.org/13410/news/enoch-arden-un-dramma-del-mare-con-musica-di-strauss/

http://www.teatrodue.org/12870/musica-da-camera-2014/alberto-miodini-e-emanuele-vezzoli/

Che cosa stiamo aspettando?