Twitter Factor #2

PicsArt_1426156179768

 

E bravo J-Ax.

Ci aveva beccato subito, da anni, facendo una precisa e attenta analisi degli italiani. Anticipando ogni trend, ancora prima di Twitter, che sembra ormai essere diventata la somma espressione del disagio italiano, degno erede della canzoni di Marco Masini.

Anziché “Fiorello e Panariello alla TV” però, agli italiani piacciono i talent (o pseudo tali) e piazzano al primo posto #IGT. Italia’s got talent. L’elevazione al quadrato dell’idiozia all’italiana. Dopo quei fiori di talento delle scorse edizioni -fra cui il compositore di scoregge e il suonatore di chiappe- i nuovi giudici promettono scintille.

Passando da Canale 5 a Sky, sono stati rottamati i giudici storici, Rudy Zerbi, Maria De Filippi e Gerry Scotti insieme ai conduttori Annichiarico e Rodriguez in favore di una squadra che potrebbe fare spettacolo da sola: Frank Matano, Luciana Littizzetto, Nina Zilli, Claudio Bisio e Vanessa Incontrada. Forse hanno individuato la formula del successo: un giudice pelato, una regina degli ascolti, qualcuno che abbia a che fare con il mondo della musica, un conduttore che non fa ridere e una conduttrice dall’accento spagnolo.

Ci aspetterà un’ennesima rassegna di casi umani, montati dall’ego smisurato e freaks che farebbero impallidire Lady Gaga. Sarò contenta solo se Magalli farà l’imitazione del Presidente della Repubblica e se il Piccolo Lucio farà un duetto con Giuseppe Simone. Giusto perché al peggio italiano non c’è mai fine.

E a proposito del non c’è peggio alla fine al secondo posto gli italiani hanno twittato più di tutto #chelseapsg. E datemi il pallone e non vi disturbo più.” Caro J-Ax, come avevi ragione. Si sa, calcio e italiani sono un connubio che va a braccetto da sempre. Anche se non è calcio italiano, importante che ci siano due squadre, un pallone, e qualcuno da sfottere.

Mi dispiace per il simpaticissimo Mou, che gli italiani hanno ostracizzato nei loro tweet. Mou mio, non te la prendere. Tanto tu sei elegante e un gran signore dall’aplomb di acciaio. E stai tranquillo che il calcio in quel posto, come sempre, lo prende la grammatica italiana.

PicsArt_1426156388701 PicsArt_1426156222896

Quante emozioni. E a proposito di Emozioni. Quanto sono nostalgici gli italiani? Su Rai 2, in seconda serata si è tenuto un viaggio intenso nei gloriosi anni 90.  #hitparadeanni90 sale sul podio delle tendenze spodestando Rocco Siffredi.

Migliaia di italiani hanno iniziato a postare le loro canzoni e i loro ricordi targati anni 90. Spopolano 883, Giralamoda, Crystal Ball.

 

Belli e gloriosi anni 90. E per fortuna che siano finiti, da una parte. Soprattutto per come ci vestivamo. Accostamenti improbabili di tessuti e fantasie che neanche Malgioglio. Ci sono cose nella vita che non sono fatte per tornare, tipo le Spice Girls. E le zeppe. E le fasce per capelli. Tutti i film delle Olsen. E i capelli di Berlusconi.