S’ignora Musica in 2.0 – Harvest

Ultima puntata del 2015 anche per S’ignora Musica in 2.0, che vi saluta e vi regala per Natale un approfondimento sul bellissimo “Harvest” di Neil Young, canadese adottato da tempo dagli States. Sapete a chi è dedicata “The needle and the damage done” e perché? Clicca play e scoprirai questa e altre curiosità sul disco del 1972 uscito per la Reprise RecordsCos’è una pedal steel guitar? Come è possibile registrare delle canzoni in un fienile? Cosa hanno in comune “Star Wars” e Neil Young?
Con i consueti iperbolici accostamenti di S’ignora Musica e la conduzione di Francesco e Maria Laura.

Scaletta:
Neil Young: Heart of gold (1972)
Neil Young: Alabama (1972)
George Harrison: Behind that locked door (1970)
London Symphony Orchestra: Star Wars: The Empire Strikes Back – Imperial March (John Williams) (1980)
Neil Young: There’s a world (1972)
Buffalo Springfield: Expecting to fly (1967)
Neil Young: The needle and the damage done (1972)
Red Hot Chili Peppers: Under the bridge (1991)
Neil Young: Old man (1972)
Ethan Johns: Silver liner (2015)
Neil Young: Words (between the lines of age) (1972)