Gli Ibernauti – 01 – Il Laboratorio Segreto

Sotterranei di RadiorEvolution, via D’Azeglio, Parma. Inquietanti e oscure presenze aliene, non meglio identificate, dormono all’interno di capsule criogeniche stipate in un vecchio laboratorio abbandonato e dimenticato da Dio. Ma non dagli speaker di RadiorEvolution che saggiamente hanno deciso di sfruttare questi esseri e fondarci sopra la loro beneamata radio. Si sa solo che si tratta di Ibernauti dal nebuloso passato. Le potenti cuffie stereo di cui sono dotati, collegate al multifunzionale F.R.A.N.C., li cullano 24 ore su 24 nel loro eterno e misterioso letargo. Ma non tutti dormono nel laboratorio segreto. Solleticati da musiche irresistibili, due individui, hanno cominciato a scuotersi dal coma ed… ora sono desti! In un mondo infestato da caos musicale e da fratture cacofoniche di ogni genere, due eroi dallo stile underground si sono svegliati e cominciano a fare pulizia, ricordare canzoni, fare manutenzione al loro sgangherato laboratorio ma soprattutto svegliare gli altri Ibernauti dalla criogenia. Riusciranno l’intrepido Talpino e l’avvincente Capitano Le Chuck  a scuotere i loro compagni ed il mondo intero dal torpore grazie alla forza del rock e del roll?

 

Premiata Forneria Marconi: E’ festa (Storia di un minuto 1972)

Jethro Tull: Locomotive Breath (Aqualung 1971)

Camel: Rhayader (Music Inspired by The Snow Goose 1975)

Beastie Boys: Sabotage (Ill Comunication 1994)

The Sound: Fatal Flow (From the Lions Mouth 1981)

The Beatles: Helter Skelter (The Beatles 1968)