Anime randagie – Buone notizie!

Generalmente questo periodo dell’anno non è molto felice, per chi si occupa di randagismo, dato che in concomitanza con le ferie si ha il maggior numero di abbandoni. Quest’anno invece il periodo estivo mi ha riservato due buone notizie, che voglio subito condividere con voi. La prima è che è stato effettuato il primo corso per i conduttori dei Nuclei Cinofili Antiveleno; questi nuclei, del Corpo Forestale dello Stato, hanno in dotazione dei cani che sono addestrati, tramite il loro olfatto, a rintracciare le esche avvelenate sparse sul territorio, ed evitare la morte per avvelenamento agli animali selvatici e domestici. Purtroppo infatti, esistono persone che spargono queste esche sul territorio, e che fino ad adesso, troppo spesso sono rimaste impunite. L’altra buona notizia è che è stata creata una applicazione per cellulari, tramite la quale si possono fotografare gli animali vaganti che si dovessero incontrare nel proprio cammino, in maniera da consentire una loro localizzazione nel territorio, il recupero, l’eventuale restituzione al proprietario nel caso in cui si fossero smarriti, o comunque il  ricovero nel caso in cui si tratti di un randagi. L’applicazione è stata studiata per cercare di difendere la popolazione dei lupi dalla presenza dei randagi, ma spero che possa venire estesa in tutta Italia per contrastare efficacemente il randagismo. Potete trovare maggiori informazioni su queste due notizie utilizzando il seguente link: www.lifemircolupo.it.

Bruno Manzini