Buongiornissimo, caffè

1. Radical “faschic”. Gramellini accusa la volontaria rapita in Kenya di “smanie d’altruismo”.
Silvia, non potevi restare in casa a cucinare?

2. Cappuccetto rotto. Secondo la polizia keniana, Silvia Romano è viva e fortunatamente non ha ancora letto il pezzo di Gramellini.

3. Genesi pentastellata. Il sottosegretario Sibilia “rivisita” la Bibbia: “Dio creò il mondo in tre giorni”.
Che strano, lui è uno che di certo non vive sulla Luna.

4. Corona, sale e limone. La procura di Milano sull’ex-fotografo: “Non tornerà in carcere”.
Ha già scontato la pena stando con Asia Argento.

5. Sesso sicuro. Tre italiani su quattro soddisfatti della loro vita sessuale.
Ma davvero farselo mettere dietro da Salvini è così piacevole?

6. Qualcosa di sinistro. Martina si candida come segretario del Pd.
Potrebbe funzionare, dati i dubbi che si nutrono sull’esistenza di entrambi.

7. Proprio nessuna di meno. Domenica scorsa è stata la giornata contro la violenza sulle donne.
Eppure la D’Urso è andata in onda lo stesso.

8. Scuola di polizia. Salvini vorrebbe obbligare gli studenti a donare il sangue.
Pur di non farglielo gettare sui libri.

9. Usa (e getta). Hillary Clinton: “In Europa, per fermare i populisti di destra bisogna frenare l’immigrazione”.
Minniti, esci da questo corpo.

10. Rom(a) capoccia. Ville abbattute, i Casamonica minacciano: “andremo a casa di Salvini”.
Con tutte quelle camicie da stirare?

11. Milanista su Marte. Gattuso: “Salvini critica? Se ha tempo di pensare al calcio siamo messi male”.
Rino, devi vederlo quando posta i gattini su Facebook.

12. Im-prenditori. Lavoro in nero nell’azienda del padre di Di Maio.
Beh, almeno uno in famiglia, ha creato occupazione.

13. Docu-mentire. Renzi condurrà un programma tv sul Nove.
Stai sereno variabile.