Pesc e pesc d’Aprile

1. May Day. Il parlamento inglese boccia per la terza volta il piano per la Brexit.
Dio salvi la regina, non la premier.

2. Gandolf in bianco. Congresso della famiglia, Gandolfini: “Con l’aborto uccisi 6 milioni di bimbi”.
Con gli aborti del fascismo ne abbiamo comunque uccisi di più.

3. Considerazioni. Verona, si torna al medioevo.
Quelli del congresso della famiglia non hanno ancora capito che nel buco nero ci va il pene e non il cervello.

4. Educazione sessuale. Feto di plastica come gadget al congresso delle famiglie.
“No, signore, non è lì che se lo deve infilare”.

5. Schizzi d’inchiostro. Vittorio Feltri: “L’ano non ha mai procreato”.
Ma come, Vittorio, ci hai partorito migliaia di articoli!

6. Questioni familiari. Congresso di Verona, presenti molti leghisti.
La vera ‘famiglia’ è quella che si fotte 49 milioni.

7. Torna in cucina. Salvini: “Dico no alla donna bancomat”.
Preferisce quella che stira.

8. Post-sbor…nia. Verona, dopo il congresso della famiglia, via al Vinitaly.
Si tratta del classico ‘bere per dimenticare’.

9. Calcio alla religione. Congresso della famiglia, parla Legrottaglie: “Cristo è la porta e io la difendo”.
Come Buffon, uguale.

10. Econo-mai. Ocse: “L’economia italiana è ufficialmente in stallo”.
Rimandata al prossimo rapporto la scoperta dell’acqua calda.

11. #FinoAllaFi…ne. Berlusconi sulle Europee: “Sono una finale di Champions”.
Speriamo che se la giochi come la Juve.