Revolution Alive – Aspettando I Volti di Giano [speciale Uniweb Tour]

Siamo quasi alla fine di questo Uniweb Tour, che ritorna nei nostri studi dopo la lunga pausa pasquale.

Questa settimana ospitiamo il gruppo I Volti di Giano.

Curiosi? Scopriamo qualcosa in più in preparazione al live!

Il primo embrione del gruppo nasce nel 2013 quando Alberto Cherubini (tastiere), Elia Signorato (chitarre) e Leonardo Miglioranzi (Voce), reduci da una precedente esperienza, decidono di proseguire assieme partendo dalla necessità di ricercare uno stile diverso da quello tenuto finora. L’ispirazione nasce da un gruppo australiano, i Twelve Foot Ninjia. Ciò che li attirava molto era l’idea di fondere generi classici come il Reggae, il Funk e il Jazz con sonorità contemporanee e aggressive caratterizzate da chitarre distorte. Nel 2014 il gruppo si è completato grazie all’incontro con Giuseppe Saggin (batterista) e Marian Ianus (bassista).

Mancava soltanto un nome alla band. Tutto è partito da una serie di commenti sul cognome del batterista, Ianus, il nome del dio latino Giano. Questa divinità rappresenta il passaggio e l’unione tra il prima e il dopo, tra il passato e futuro: l’ideale per rappresentarli e che ha potato, nel 2015, all’incisione di un EP di cinque brani.

Partecipano a questo Uniweb Tour per presentare il nuovo singolo “chiudi gli occhi” prodotto da Andrea Rapetti, che rappresenta il tassello iniziale del loro primo album che vedrà la luce agli inizi del 2020.

Qui sotto potete vedere invece il videoclip di “Delirio Organizzato“, uno dei brani che avremo modo di ascoltare live dai nostri studi:

Appuntamento quindi a MARTEDI’ 7 MAGGIO dalle 14.30!

#StayAlive