Acqua alla gola

1. Dividere le acque. Venezia, record di alta marea. Il sindaco Brugnaro: “Danni per centinaia di milioni. Adesso il Mose va finito”.
Così i soldi li recuperano in tangenti.

2. App-estato. Cucchi, Giovanardi insiste: “Non devo alcuna scusa, aspettiamo la Cassazione”.
Che magari condannano anche lui.

3. Prima il ragù. Salvini a Bologna: ““In Emilia-Romagna di rosso resterà soltanto il Lambrusco”.
E il sangue che verrà versato, qualora la Lega dovesse vincere.

4. Logica berlusconiana. Arrestata l’ex eurodeputata di Forza Italia Lara Comi: “nonostante la giovane età ha dimostrato di conoscere schemi collaudati criminosi”.
Motivo per cui è entrata in Forza Italia.

5. Alla salute!. Casaleggio sul caso Arcelor-Mittal: “L’Ilva si salva con i robot”.
Che quelli mica muoiono di tumore.

6. Propaganda 5 Stelle. Di Maio: “Mi hanno incolpato di tutti i problemi dell’Italia”.
Succede, quando vai in giro a raccontare di aver abolito la povertà.

7. Fakebook d’Italia. Meloni contro Report: “Tesi complottiste, non è più attendibile”.
Disse quella che ha ‘ritoccato’ anche i follower.

8. Non usare quella penna. Michela Murgia stronca Veltroni: “Assassino della letteratura”.
Non che col cinema abbia fatto meglio.

9. Alimentare il sistema. Gioia Tauro, tra i container di banane nascosti 1200 kg di cocaina.
Era una simulazione del Parlamento.

10. Fumata nera. Primi indizi di ossigeno nell’atmosfera di Marte.
Non ditelo a Bolsonaro che minimo va ad appiccarci un incendio.

11. Classista. Salvini lancia la sua riforma della scuola: le medie vanno abolite.
Ci sono leghisti con la licenza che sono ancora troppo istruiti.