Toccare il Fondo

1. La borsa ma non la vita. BCE, Christine Lagarde: “Non siamo qui per ridurre gli spread”.
Ma con una frase ha fatto più danni lei che il coronavirus.

2. Pazienza zero. L’ira di Mattarella dopo l’intervento della BCE.
“Christine, sai dove te lo devi ficcare il tampone?”

3. Dagli all’untore. Milano, treni presi d’assalto dai meridionali dopo le misure restrittive del governo.
Per essere degli imbecilli, è da lodare che si siano messi autonomamente in isolamento.

4. Mojito virale. Salvini accusa il presidente Conte di non saper gestire l’emergenza.
Invece lui, dalla console del Papeete avrebbe fatto faville.

5. Alimentare il focolaio. Coronavirus, il governatore del Veneto Zaia: “I cinesi mangiano topi vivi”.
Senza nemmeno abbinarci uno spritz.

6. Scappata di casa. Barbara D’Urso manda un “abbraccio” ai detenuti in rivolta nelle carceri.
Non ha detto “baciamo le mani”, solo perché dopo se le sarebbe dovute lavare.

7. Senza maschere. Francia, Macron chiude scuole e università.
Così nessuno se la prenderà con quelli che han fatto il raduno vestiti da Puffi.

8. La rivoluzione “russa”. Putin vara la riforma costituzionale per restare al potere fino al 2036.
Ha isolato il virus della democrazia.

9. Viva gli States. USA, Joe Biden vince su Bernie Sanders ma è accusato di avere un programma identico a quello di Trump.
Noi questa storia la conosciamo già, ed è quella di Matteo Renzi.

10. Sanità? Non troppa. Coronavirus, Boschi: “Posti letto? Usiamo navi da crociera di lusso”.
E ci montiamo rubinetti d’oro da cui esce solo Amuchina.